Archivi categoria: LIBRI

FourFiveSix. Quando leggere, è cool. A Brooklyn.

FourFiveSix. Quando leggere, è cool. A Brooklyn.

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

FourFiveSix
Fonte: web e canale sociale del FourFiveSix di Brooklyn

Il quartiere di Williamsburg a Brooklyn è uno degli epicentri dell’avanguardia urbana. Qui convivono, in un’armonia insolita, dagli hipster agli ebrei ortodossi, creando un’atmosfera frizzante e imprevedibile. Bastano poche strade per passare dalla suggestiva street art e dalle fabbriche trasformate in locali alla rigida austerità del quartiere ebraico.

In questo panorama stimolante, il FourFiveSix spicca come uno dei club più affascinanti della Grande Mela. Un vero e proprio ponte tra la cultura e la festa, dove la letteratura e la musica trovano un habitat perfetto per intercettare emozioni ed energie.

Situato a Williamsburg riesce a combinare l’esperienza della lettura, con le atmosfere più coinvolgenti della vita notturna con l’abilità di coniugare la letteratura con la performance musicale. Infatti, organizza regolarmente serate di lettura dove i clienti “semplicemente” si sono portati un libro da casa e leggono. 

Comodi e accucciati come se fossero nel soggiorno della propria casa ma sparpagliati nelle sale del locale. Cool, se si pensa che un’attività, se vogliamo “intima” cede il posto, in parte, alla condivisione con altri avventori spesso estranei. Cool, se chiacchierando di libri si può trovare anche l’anima gemella.

Ma stiamo parlando di un caso isolato quello del FourFiveSix di Williamsburg a Brooklyn ? Direi di no! Le feste, iniziate a maggio, si svolgono sui tetti, nei parchi e nei bar. La premessa è semplice: presentati con un libro, leggi e  chiacchiera con estranei su ciò che hai appena letto.

L’idea di Reading Rhythms nasce da quattro ventenni alienati dalla mortificazione del libro e dall’incantesimo creato dagli smartphone. Tutto ebbe inizio quando due dei quattro z-generation  organizzano un reading party tra amici sul tetto della loro casa. 

Dieci amici, un libro, un tetto. Nasce un format che si ripete da maggio del 2023 in diversi luoghi della città fino ad espandersi a macchia d’olio. Oggi sei fortunato se riesci ad avere un biglietto per accedere in una serata dedicata alla lettura, altrimenti rimani in lista d’attesa.

Quando la semplicità è geniale.


TAGS

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

with…LIGHT EVENTI

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

ALTRI ARTICOLI

martin parr

Martin Parr. “Short & Sweet”, la mostra al MUDEC

Martin Parr. “Short & Sweet”, la mostra al MUDEC Oltre 60 fotografie selezionate dall’autore insieme all’installazione Common Sense composta dacirca 200 scatti e una intervista inedita, per ripercorrere la carriera di uno dei più famosi Milano, al MUDEC fino al 30 giugno 2024 Comunicato Stampa a cura diMartin Parrcon la collaborazione diMagnum Photos Il Museo … Continua la lettura di Martin Parr. “Short & Sweet”, la mostra al MUDEC

I dieci libri di fotografia più famosi

I dieci libri di fotografia da non perdere La fotografia, un linguaggio universale che cattura l’anima di un momento, ha il potere di emozionare, ispirare e farci riflettere sul mondo che ci circonda. In questa selezione raffinata e minimalista, vi presenterò opere che hanno saputo trasformare l’immagine in poesia e la luce in emozione. 1. … Continua la lettura di I dieci libri di fotografia più famosi

Berenice Abbott

Berenice Abbott

Berenice Abbott Fotografa – Springfield, 17 luglio 1898 – Monson, 9 dicembre 1991 Berenice Abbott è stata una fotografa americana di spicco, celebre per i suoi ritratti e la sua fotografia documentaristica, che ha messo in risalto il potere comunicativo, anche educativo, della stampa fotografica.  I suoi scatti hanno saputo generare un dialogo armonico e spontaneo tra il fotografo, la sua … Continua la lettura di Berenice Abbott

renato fioravanti

RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE

RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE Renato Fioravanti è stato uno dei personaggi più influenti nella storia della fotografia italiana. Nato a Sondrio nel 1900 e scomparso a Torino nel 1983, ha svolto un ruolo di primo piano nella diffusione della cultura fotografica nel nostro paese e non solo. madonna immagini Fioravanti ha iniziato la … Continua la lettura di RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE

Sandy Skoglund

Sandy Skoglund. Mondi immaginari.

Sandy Skoglund. I mondi immaginari della fotografia. 1974 – 2023 Senigallia, la Città della Fotografia, accoglie con entusiasmo una nuova mostra dedicata alla celebre artista statunitense Sandy Skoglund. La sua firma artistica la contraddistingue per la creazione di opere suggestive ed evocative, dove l’immaginazione dialoga con la realtà in un gioco di tonalità surreali e … Continua la lettura di Sandy Skoglund. Mondi immaginari.

gabriele basilico

Gabriele Basilico: Le mie città

Gabriele Basilico: Le mie città | Dal 13.10.23 al 11.02.24 A dieci anni dalla scomparsa, Milano dedica a Gabriele Basilico (1944-2013) una ampia mostra che si articola in due sedi espositive – Palazzo Reale e Triennale Milano – e rappresenta il primo grande omaggio che la città in cui Basilico è nato e ha vissuto … Continua la lettura di Gabriele Basilico: Le mie città

oliviero toscani palazzo reale

Oliviero Toscani Professione fotografo

Oliviero Toscani Professione fotografo | Apre il 24 giugno 2022 a Palazzo Reale Milano, la mostra OLIVIERO TOSCANI. Professione fotografo, la più grande esposizione mai dedicata in Italia al grande fotografo in omaggio ai suoi 80 anni. Biografia Nasce a Milano nel 1942, studia a Zurigo tra il 1961 e il 1965. Figlio del primo … Continua la lettura di Oliviero Toscani Professione fotografo

Tina Modotti Mudec: immagine della mostra

Tina Modotti al MUDEC: Donne, Messico e Libertà

Tra le più grandi interpreti femminili dell’avanguardia artistica del secolo scorso, Tina Modotti espresse la sua idea di libertà attraverso la fotografia e l’impegno civile, diventando icona del Paese che l’aveva accolta ma trascendendo ben presto i confini del Messico nella sua pur breve vita, per essere così riconosciuta sulla scena artistica mondiale. Ancora oggi … Continua la lettura di Tina Modotti al MUDEC: Donne, Messico e Libertà

Tina Modotti fotografa attivista e attrice

Tina Modotti: fotografa, attivista e attrice italiana

Assunta Adelaide Luigia Modotti Mondini, abbreviata in Tina Modotti (Udine, 1896 – Città del Messico, 1942), fu una fotografa, attivista e attrice italiana. È considerata una delle più grandi fotografe dell’inizio del XX secolo, nonché una figura di grande fascino del movimento comunista e della fotografia mondiale. Le fotografie da lei scattate in Messico, dove … Continua la lettura di Tina Modotti: fotografa, attivista e attrice italiana

Elliott-Erwitt-Dogs-Yokohama

Street Photography: 3 libri che non puoi perderti se ami la fotografia

Ti è mai capitato di passeggiare per strada ed essere colpito da qualcosa o qualcuno? Un’architettura o un volto? Provare quella irresistibile tentazione di cristallizzare un’emozione per sempre? Ecco una selezione di tre libri di immagini rubate al tempo e al caso. La Street Photography è un genere di fotografia che registra la vita quotidiana … Continua la lettura di Street Photography: 3 libri che non puoi perderti se ami la fotografia

Todd Webb in Africa scatti

Todd Webb: le fotografie perdute dell’Africa del ’50

Ritrovate nel 2015 le fotografie di Todd Webb. Le immagini da lui scattate nel continente africano raccontano di un popolo che si libera dalle catene del colonialismo. Betsy Evans Hunt non sa cosa aspettarsi quando, nel 2015, scende in uno scantinato di una casa in California. Il suo viaggio, a migliaia di miglia da casa … Continua la lettura di Todd Webb: le fotografie perdute dell’Africa del ’50

Jeanne Bertrand

Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice

Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice: nasce il 26 settembre 1880 ad Agnières-en-Dévoluy e muore il 28 ottobre 1957.E’una fotografa e scultrice francese, nota per aver vissuto con la fotografa Vivian Maier a Boston intorno al 1930. La sua famiglia emigra a New York nel 1893 e si stabilisce a Torrington, … Continua la lettura di Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

Per condividere l’articolo

I dieci libri di fotografia più famosi

La fotografia, un linguaggio universale che cattura l’anima di un momento, ha il potere di emozionare, ispirare e farci riflettere sul mondo che ci circonda. In questa selezione raffinata e minimalista, vi presenterò opere che hanno saputo trasformare l’immagine in poesia e la luce in emozione.

Copertina del libro The Decisive Moment di Henri Cartier Bresson

1. “The Americans” di Robert Frank – Un classico dell’arte fotografica, che documenta il ritratto degli Stati Uniti negli anni ’50.

2. “Annie Leibovitz at Work” di Annie Leibovitz – Un libro che offre una visione approfondita del lavoro e delle tecniche della famosa fotografa Annie Leibovitz.

3. “Magnum Contact Sheets” di Kristen Lubben – Mostra contatti di stampa completi di alcune delle immagini più famose della storica agenzia Magnum Photos.

4. “Understanding Exposure” di Bryan Peterson – Un libro fondamentale per chiunque sia interessato a migliorare la propria comprensione dell’esposizione fotografica.

5. “The Photographer’s Eye” di Michael Freeman – Esplora i principi della composizione e della progettazione fotografica per aiutarti a sviluppare un occhio più attento per le immagini.

6. “Humans of New York” di Brandon Stanton – Raccoglie le famose foto di strada che Brandon Stanton ha scattato ai vari abitanti di New York, accompagnate dalle loro storie.

7. “Steve McCurry: The Iconic Photographs” di Steve McCurry – Raccoglie le immagini più iconiche del fotografo famoso per il suo ritratto “Afghan Girl”.

8. “On Photography” di Susan Sontag – Un libro di saggi che esamina il ruolo e l’importanza della fotografia nella società contemporanea.

9. “National Geographic: The Photographs” di Leah Bendavid-Val – Un volume che presenta alcune delle foto più iconiche mai pubblicate su National Geographic.

10. “The Decisive Moment” di Henri Cartier-Bresson – Un libro classico del fotoreporterismo che esplora il concetto del “momento decisivo” nella fotografia.


martin parr

Martin Parr. “Short & Sweet”, la mostra al MUDEC

Martin Parr. “Short & Sweet”, la mostra al MUDEC Oltre 60 fotografie selezionate dall’autore insieme all’installazione Common Sense composta dacirca 200 scatti e una intervista inedita, per ripercorrere la carriera di uno dei più famosi Milano, al MUDEC fino al 30 giugno 2024 Comunicato Stampa a cura diMartin Parrcon la collaborazione diMagnum Photos Il Museo … Continua la lettura di Martin Parr. “Short & Sweet”, la mostra al MUDEC

I dieci libri di fotografia più famosi

I dieci libri di fotografia da non perdere La fotografia, un linguaggio universale che cattura l’anima di un momento, ha il potere di emozionare, ispirare e farci riflettere sul mondo che ci circonda. In questa selezione raffinata e minimalista, vi presenterò opere che hanno saputo trasformare l’immagine in poesia e la luce in emozione. 1. … Continua la lettura di I dieci libri di fotografia più famosi

Berenice Abbott

Berenice Abbott

Berenice Abbott Fotografa – Springfield, 17 luglio 1898 – Monson, 9 dicembre 1991 Berenice Abbott è stata una fotografa americana di spicco, celebre per i suoi ritratti e la sua fotografia documentaristica, che ha messo in risalto il potere comunicativo, anche educativo, della stampa fotografica.  I suoi scatti hanno saputo generare un dialogo armonico e spontaneo tra il fotografo, la sua … Continua la lettura di Berenice Abbott

renato fioravanti

RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE

RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE Renato Fioravanti è stato uno dei personaggi più influenti nella storia della fotografia italiana. Nato a Sondrio nel 1900 e scomparso a Torino nel 1983, ha svolto un ruolo di primo piano nella diffusione della cultura fotografica nel nostro paese e non solo. madonna immagini Fioravanti ha iniziato la … Continua la lettura di RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE

Sandy Skoglund

Sandy Skoglund. Mondi immaginari.

Sandy Skoglund. I mondi immaginari della fotografia. 1974 – 2023 Senigallia, la Città della Fotografia, accoglie con entusiasmo una nuova mostra dedicata alla celebre artista statunitense Sandy Skoglund. La sua firma artistica la contraddistingue per la creazione di opere suggestive ed evocative, dove l’immaginazione dialoga con la realtà in un gioco di tonalità surreali e … Continua la lettura di Sandy Skoglund. Mondi immaginari.

gabriele basilico

Gabriele Basilico: Le mie città

Gabriele Basilico: Le mie città | Dal 13.10.23 al 11.02.24 A dieci anni dalla scomparsa, Milano dedica a Gabriele Basilico (1944-2013) una ampia mostra che si articola in due sedi espositive – Palazzo Reale e Triennale Milano – e rappresenta il primo grande omaggio che la città in cui Basilico è nato e ha vissuto … Continua la lettura di Gabriele Basilico: Le mie città

oliviero toscani palazzo reale

Oliviero Toscani Professione fotografo

Oliviero Toscani Professione fotografo | Apre il 24 giugno 2022 a Palazzo Reale Milano, la mostra OLIVIERO TOSCANI. Professione fotografo, la più grande esposizione mai dedicata in Italia al grande fotografo in omaggio ai suoi 80 anni. Biografia Nasce a Milano nel 1942, studia a Zurigo tra il 1961 e il 1965. Figlio del primo … Continua la lettura di Oliviero Toscani Professione fotografo

Tina Modotti Mudec: immagine della mostra

Tina Modotti al MUDEC: Donne, Messico e Libertà

Tra le più grandi interpreti femminili dell’avanguardia artistica del secolo scorso, Tina Modotti espresse la sua idea di libertà attraverso la fotografia e l’impegno civile, diventando icona del Paese che l’aveva accolta ma trascendendo ben presto i confini del Messico nella sua pur breve vita, per essere così riconosciuta sulla scena artistica mondiale. Ancora oggi … Continua la lettura di Tina Modotti al MUDEC: Donne, Messico e Libertà

Tina Modotti fotografa attivista e attrice

Tina Modotti: fotografa, attivista e attrice italiana

Assunta Adelaide Luigia Modotti Mondini, abbreviata in Tina Modotti (Udine, 1896 – Città del Messico, 1942), fu una fotografa, attivista e attrice italiana. È considerata una delle più grandi fotografe dell’inizio del XX secolo, nonché una figura di grande fascino del movimento comunista e della fotografia mondiale. Le fotografie da lei scattate in Messico, dove … Continua la lettura di Tina Modotti: fotografa, attivista e attrice italiana

Elliott-Erwitt-Dogs-Yokohama

Street Photography: 3 libri che non puoi perderti se ami la fotografia

Ti è mai capitato di passeggiare per strada ed essere colpito da qualcosa o qualcuno? Un’architettura o un volto? Provare quella irresistibile tentazione di cristallizzare un’emozione per sempre? Ecco una selezione di tre libri di immagini rubate al tempo e al caso. La Street Photography è un genere di fotografia che registra la vita quotidiana … Continua la lettura di Street Photography: 3 libri che non puoi perderti se ami la fotografia

Todd Webb in Africa scatti

Todd Webb: le fotografie perdute dell’Africa del ’50

Ritrovate nel 2015 le fotografie di Todd Webb. Le immagini da lui scattate nel continente africano raccontano di un popolo che si libera dalle catene del colonialismo. Betsy Evans Hunt non sa cosa aspettarsi quando, nel 2015, scende in uno scantinato di una casa in California. Il suo viaggio, a migliaia di miglia da casa … Continua la lettura di Todd Webb: le fotografie perdute dell’Africa del ’50

Jeanne Bertrand

Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice

Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice: nasce il 26 settembre 1880 ad Agnières-en-Dévoluy e muore il 28 ottobre 1957.E’una fotografa e scultrice francese, nota per aver vissuto con la fotografa Vivian Maier a Boston intorno al 1930. La sua famiglia emigra a New York nel 1893 e si stabilisce a Torrington, … Continua la lettura di Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice

Carissimo Pinocchio

Carissimo Pinocchio, designer e grafici italiani ridisegnano il burattino più famoso del mondo

Il Museo del Design ADI presenta con eleganza e sagacia la mostra “Carissimo Pinocchio: designer e grafici italiani ridisegnano il burattino più famoso del mondo”. L’evento, a cura di Giulio Iacchetti con progetto espositivo di Matteo Vercelloni e progetto grafico di Federica Marziale Iadevaia, festeggia i 140 anni dalla pubblicazione del celebre libro “Le avventure di Pinocchio – storia di un burattino” di Carlo Collodi, opera letteraria italiana più tradotta al mondo, e presenta una selezione di progetti ispirati all’icona che ha incantato più generazioni di creativi e pensatori.

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

pinocchio


In occasione di questo anniversario, il Presidente Luciano Galimberti commenta con fervore: “è un’importante occasione per celebrare un capolavoro della letteratura italiana e rinsaldare la multidisciplinarità del design, un patrimonio culturale di inestimabile valore in grado di porre questioni cruciali nella quotidianità delle nostre vite.” La mostra si terrà dal 30 novembre 2023 al 4 febbraio 2024 e promette di suscitare emozioni profonde in chi ama l’arte del design.

La mostra è inaugurata da una sezione storica ideata da Marco Belpoliti. Quest’ultima accoglie i visitatori con copertine, illustrazioni storiche e disegni. La sezione si chiude con una raccolta di disegni originali appartenenti ad uno dei recenti lavori di Andrea Branzi (Pinocchio? ed. Libri Scheiwiller), architetto, designer, teorico e protagonista indiscusso delle avanguardie radicali, recentemente scomparso e a cui la mostra è dedicata. Andrea Branzi, inserendosi tra i Maestri del design italiano, ha espresso una visione personale del famoso racconto di Collodi, rappresentata in cento disegni che narrano la storia del burattino più noto d’Italia.

Il cuore pulsante di “Carissimo Pinocchio” sono 62 nuovi progetti creati da 31 designer e 31 grafici, un corpus di lavori realizzati appositamente per la mostra. Questi progetti riflettono l’animo e le capacità di molti progettisti italiani, offrendo al visitatore uno sguardo sorprendente, ampio, caleidoscopico dell’arte del design italiano, in grado di creare immagini e oggetti senza tempo. Celebra il mito di Geppetto, considerato il primo designer italiano, e offre una diversa espressione dell’arte e della creatività di tanti protagonisti.

I Pinocchi, realizzati grazie alla sinergia di aziende e artigiani qualificati, sono stati accolti in una grande giostra circolare, alcuni esempi autoprodotti. La mostra offre un’esperienza coinvolgente e appagante per chiunque sia appassionato di design e creatività.

In aggiunta a questa sezione, abbiamo il piacere di presentare una raccolta esclusiva di prodotti realizzati dalle più rinomate aziende italiane nel settore del Made in Italy, ispirati all’immortale icona di Pinocchio.

Dopo la loro presentazione in Italia e il successivo tour itinerante, i 62 Pinocchi unici e personalizzati saranno messi all’asta per beneficenza.

Il catalogo, edito da ADIper, è arricchito dal disegno inedito di Attilio Cassinelli in copertina; una vera e propria opera d’arte.

Questa emozionante mostra è stata resa possibile grazie al contributo di Abet Laminati.


C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

Carissimo Pinocchio – info

dal 30 novembre 2023 fino al 4 febbraio 2024

MILANO

LUOGO: ADI DESIGN MUSEUM

INDIRIZZO: Piazza Compasso d’Oro, 1, Via Ceresio, 7, 20154 Milano MI

Homepage

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

with…LIGHT EVENTI

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

ALTRI ARTICOLI

martin parr

Martin Parr. “Short & Sweet”, la mostra al MUDEC

Martin Parr. “Short & Sweet”, la mostra al MUDEC Oltre 60 fotografie selezionate dall’autore insieme all’installazione Common Sense composta dacirca 200 scatti e una intervista inedita, per ripercorrere la carriera di uno dei più famosi Milano, al MUDEC fino al 30 giugno 2024 Comunicato Stampa a cura diMartin Parrcon la collaborazione diMagnum Photos Il Museo … Continua la lettura di Martin Parr. “Short & Sweet”, la mostra al MUDEC

I dieci libri di fotografia più famosi

I dieci libri di fotografia da non perdere La fotografia, un linguaggio universale che cattura l’anima di un momento, ha il potere di emozionare, ispirare e farci riflettere sul mondo che ci circonda. In questa selezione raffinata e minimalista, vi presenterò opere che hanno saputo trasformare l’immagine in poesia e la luce in emozione. 1. … Continua la lettura di I dieci libri di fotografia più famosi

Berenice Abbott

Berenice Abbott

Berenice Abbott Fotografa – Springfield, 17 luglio 1898 – Monson, 9 dicembre 1991 Berenice Abbott è stata una fotografa americana di spicco, celebre per i suoi ritratti e la sua fotografia documentaristica, che ha messo in risalto il potere comunicativo, anche educativo, della stampa fotografica.  I suoi scatti hanno saputo generare un dialogo armonico e spontaneo tra il fotografo, la sua … Continua la lettura di Berenice Abbott

renato fioravanti

RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE

RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE Renato Fioravanti è stato uno dei personaggi più influenti nella storia della fotografia italiana. Nato a Sondrio nel 1900 e scomparso a Torino nel 1983, ha svolto un ruolo di primo piano nella diffusione della cultura fotografica nel nostro paese e non solo. madonna immagini Fioravanti ha iniziato la … Continua la lettura di RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE

Sandy Skoglund

Sandy Skoglund. Mondi immaginari.

Sandy Skoglund. I mondi immaginari della fotografia. 1974 – 2023 Senigallia, la Città della Fotografia, accoglie con entusiasmo una nuova mostra dedicata alla celebre artista statunitense Sandy Skoglund. La sua firma artistica la contraddistingue per la creazione di opere suggestive ed evocative, dove l’immaginazione dialoga con la realtà in un gioco di tonalità surreali e … Continua la lettura di Sandy Skoglund. Mondi immaginari.

gabriele basilico

Gabriele Basilico: Le mie città

Gabriele Basilico: Le mie città | Dal 13.10.23 al 11.02.24 A dieci anni dalla scomparsa, Milano dedica a Gabriele Basilico (1944-2013) una ampia mostra che si articola in due sedi espositive – Palazzo Reale e Triennale Milano – e rappresenta il primo grande omaggio che la città in cui Basilico è nato e ha vissuto … Continua la lettura di Gabriele Basilico: Le mie città

oliviero toscani palazzo reale

Oliviero Toscani Professione fotografo

Oliviero Toscani Professione fotografo | Apre il 24 giugno 2022 a Palazzo Reale Milano, la mostra OLIVIERO TOSCANI. Professione fotografo, la più grande esposizione mai dedicata in Italia al grande fotografo in omaggio ai suoi 80 anni. Biografia Nasce a Milano nel 1942, studia a Zurigo tra il 1961 e il 1965. Figlio del primo … Continua la lettura di Oliviero Toscani Professione fotografo

Tina Modotti Mudec: immagine della mostra

Tina Modotti al MUDEC: Donne, Messico e Libertà

Tra le più grandi interpreti femminili dell’avanguardia artistica del secolo scorso, Tina Modotti espresse la sua idea di libertà attraverso la fotografia e l’impegno civile, diventando icona del Paese che l’aveva accolta ma trascendendo ben presto i confini del Messico nella sua pur breve vita, per essere così riconosciuta sulla scena artistica mondiale. Ancora oggi … Continua la lettura di Tina Modotti al MUDEC: Donne, Messico e Libertà

Tina Modotti fotografa attivista e attrice

Tina Modotti: fotografa, attivista e attrice italiana

Assunta Adelaide Luigia Modotti Mondini, abbreviata in Tina Modotti (Udine, 1896 – Città del Messico, 1942), fu una fotografa, attivista e attrice italiana. È considerata una delle più grandi fotografe dell’inizio del XX secolo, nonché una figura di grande fascino del movimento comunista e della fotografia mondiale. Le fotografie da lei scattate in Messico, dove … Continua la lettura di Tina Modotti: fotografa, attivista e attrice italiana

Elliott-Erwitt-Dogs-Yokohama

Street Photography: 3 libri che non puoi perderti se ami la fotografia

Ti è mai capitato di passeggiare per strada ed essere colpito da qualcosa o qualcuno? Un’architettura o un volto? Provare quella irresistibile tentazione di cristallizzare un’emozione per sempre? Ecco una selezione di tre libri di immagini rubate al tempo e al caso. La Street Photography è un genere di fotografia che registra la vita quotidiana … Continua la lettura di Street Photography: 3 libri che non puoi perderti se ami la fotografia

Todd Webb in Africa scatti

Todd Webb: le fotografie perdute dell’Africa del ’50

Ritrovate nel 2015 le fotografie di Todd Webb. Le immagini da lui scattate nel continente africano raccontano di un popolo che si libera dalle catene del colonialismo. Betsy Evans Hunt non sa cosa aspettarsi quando, nel 2015, scende in uno scantinato di una casa in California. Il suo viaggio, a migliaia di miglia da casa … Continua la lettura di Todd Webb: le fotografie perdute dell’Africa del ’50

Jeanne Bertrand

Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice

Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice: nasce il 26 settembre 1880 ad Agnières-en-Dévoluy e muore il 28 ottobre 1957.E’una fotografa e scultrice francese, nota per aver vissuto con la fotografa Vivian Maier a Boston intorno al 1930. La sua famiglia emigra a New York nel 1893 e si stabilisce a Torrington, … Continua la lettura di Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

Per condividere l’articolo

Calvino mostra Caracalla Terme

Calvino mostra Caracalla Terme

Nell’ambito del programma ufficiale delle celebrazioni del centenario della nascita di Italo Calvino (1923 – 1985) alle Terme di Caracalla è visitabile dal 25 novembre 2023 al 14 aprile 2024 la mostra Sfida al labirinto. Calvino, le città, i ritratti di Tullio Pericoli.
Promosso dalla Soprintendenza Speciale di Roma, diretta da Daniela Porro, e organizzato da Electa in collaborazione con l’Archivio Tullio Pericoli, il progetto letterario e visivo prende le mosse dal titolo di uno dei più famosi saggi di Italo Calvino, apparso nel 1962 sul “Menabò”, rivista da lui diretta insieme a Vittorini. L’esposizione, a cura di Nunzio Giustozzi e Giulio Carlo Pantalei, ha diverse anime e si dispiega negli ambienti delle Terme lungo tre sezioni in dialogo tra loro.
«Italo Calvino ha saputo esplorare tutta la dimensione lettera- ria attraverso lo spazio e il tempo – secondo Daniela Porro, Soprintendente Speciale di Roma – dai primi romanzi segnati da un appassionato impegno civile, alla dimensione fantastica, romanzesca, saggistica e filosofica. Sono i suoi scritti che appaiono come un Labirinto e con questa mostra trovano alle Terme di Caracalla una rappresentazione che non dimentica quella leggerezza che lo scrittore raccomandava nelle sue ultime e indimenticabili Lezioni Americane».

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

calvino mostra caracalla


Il primo percorso è composto da decine di documenti fotografici e scatti d’autore, molti dei quali inediti, di alcuni dei maggiori fotografi del Novecento − tra cui Sebastião Salgado, Dominique Nabokov, Renate von Mangoldt, Sophie Bassouls, Mario Dondero, Federico Garolla −, accompagnati da nume- rose citazioni scelte. Insieme consentiranno di attraversare per immagini e parole una mappa sentimentale delle “città visibili” in cui Italo diventò Calvino: Torino, Parigi, New York, Roma e il rifugio di Roccamare, in Toscana.
Il secondo radunerà per la prima volta, nella suggestione di fedeli riproduzioni, tutti i disegni (e i dipinti) che Tullio Pericoli ha dedicato al visionario scrittore − amico sin da- gli anni Sessanta, quando illustrò sui giornali alcune novelle cosmicomiche, con il quale condividere riflessioni sull’arte e sulla scrittura − permettendo al visitatore un ipnotico vis-à-vis con i volti di Calvino, trattati come racconti.

Di fronte al nuovo ambiente con vasca aperto quest’anno, la terza e ultima tappa dell’esposizione, con una serie di to- tem, apre una finestra sul rapporto meno noto tra Calvino, la letteratura classica e l’antichità romana.
“Anche in questo caso – afferma Mirella Serlorenzi, direttrice del monumento – si è voluto creare uno stretto legame con le maestose rovine del sito di Caracalla attraverso quegli articoli che Calvino dedicò al mondo antico. Certamente affascinante la sua descrizione del metodo archeologico, appreso durante la sua visita allo scavo diretto da Andrea Carandini, della villa romana di Settefinestre, in Toscana, dal titolo “L’archeologo, il maiale e la città scritta”».

Inoltre, per la prima volta il pubblico potrà ascoltare un brillante e ironico gioiello sulla modernità, anche legata alle relazioni sentimentali, che aveva investito l’Italia del boom e dell’incipiente Dolce vita alla fine degli anni ‘50: Turin la nuit o Rome by night, l’ultima canzone − mai incisa al tempo − scritta da Calvino per Cantacronache su musica di Piero Santi, la cui partitura era andata perduta per decenni e che grazie al compositore Giannantonio Mutto e alla cantante Grazia De Marchi, assieme alle ricerche curatoriali, rivivrà finalmente “on air” nell’area della mostra.

Un iperbolico viaggio spazio-temporale, insomma, guidato passo passo dagli scritti di Calvino per restituire attraverso una vasta documentazione (spesso rara o inedita) la vita inimitabile di un autore inesauribile, capace di tessere una rete di relazioni umane e professionali con i principali protagonisti della cultura del suo tempo, tanto fitta quanto quella dei suoi meccanismi narrativi. Immortalate da alcuni dei maggiori fotografi del secolo scorso, figure eccezionali come quelle di Federico Fellini, Pier Paolo Pasolini, Natalia Ginzburg, Eugenio Montale, Fausto Melotti, Elsa Morante, Jorge Luis Borges, Raymond Queneau, Gore Vidal e addirittura Martin Luther King saranno infatti tra le co-protagoniste di questa avventura espositiva nell’universo calviniano e nelle trasfigurazioni uniche nate dal segno inconfondibile di Tullio Pericoli.   La mostra Sfida al labirinto. Calvino, le città, i ritratti di Tullio Pericoli porta a compimento negli spazi senza tempo delle Terme di Caracalla la straordinaria serie di omaggi editoriali ed espositivi che Electa, in questa occasione con la Soprintendenza Speciale di Roma, ha voluto dedicare allo scrittore più letto e amato del Novecento italiano.

La mostra Sfida al labirinto si inserisce nel progetto Calvino 100, le celebrazioni del centenario della nascita dello scrittore, insieme a Favoloso Calvino, esposizione curata da Mario Barenghi alle Scuderie del Quirinale a Roma, aperta al pubblico fino al 4 febbraio 2024. L’esposizione è organizzata da Scuderie del Quirinale con la casa editrice Electa, in collaborazione con Regione Liguria e Comune di Genova con Fondazione Palazzo Ducale.
In questo ambito anche Calvino cantafavole, esposizione curata da Eloisa Morra e Luca Scarlini a Palazzo Ducale di Genova, negli spazi della Loggia degli Abati. La mostra genovese − sostenuta dalla Regione Liguria, dal Comune di Genova con Fondazione Palazzo Ducale − è organizzata da Electa in collaborazione con le Scuderie del Quirinale, Teatro della Tosse e Lele Luzzati Foundation. La mostra resta aperta al pubblico fino al 7 aprile 2024.
Oltre ai cataloghi delle due ultime mostre menzionate, Electa ha pubblicato il volume Calvino A-Z, a cura di Marco Belpoliti, per la collana Enciclopedie. Vi sono riunite 146 voci affidate a 56 autori che, in forma breve ma in modo estensivo, forni- scono una mappa per entrare nel mondo-Calvino, nei suoi libri ma anche nei temi, nelle idee, nelle vicende della sua vita di scrittore. È stato inoltre riproposto dalla casa editrice un testo prezioso, ormai introvabile: Idem di Giulio Paolini, edito nella collana Einaudi letteratura nell’aprile 1975. La nuova edizione ospita una versione più ampia e inedita del testo di Calvino intitolato La squadratura. Nella collana Oilà il titolo Il dubbio e il desiderio. Eva Mameli Calvino, di Silvia Benci- velli, ripercorre la figura della madre di Calvino, importante botanica e scienziata vissuta tra il 1886 e il 1978, al lavoro tra la Sardegna, Cuba e la Liguria.


Tullio Pericoli – l’artista

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

Calvino mostra Caracalla Terme – info

Dal 25 Novembre 2023 al 14 Aprile 2024

ROMA

LUOGO: Terme di Caracalla

INDIRIZZO: Via delle Terme di Caracalla 52

ORARI: 9.00 – 16.30 fino al 28 febbraio lunedì chiuso (gli ambienti della mostra chiudono alle ore 16)

CURATORI: Nunzio Giustozzi e Giulio Carlo Pantalei

ENTI PROMOTORI:

  • Soprintendenza Speciale di Roma – Archeologia Belle Arti e Paesaggio

COSTO DEL BIGLIETTO: 11 € intero 5 € ridotto 2 € diritto di prevendita on-line riduzioni e gratuità secondo la normativa vigente

E-MAIL INFO: info@coopculture.it

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

TAGS

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

with…LIGHT EVENTI

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

ALTRI ARTICOLI

martin parr

Martin Parr. “Short & Sweet”, la mostra al MUDEC

Martin Parr. “Short & Sweet”, la mostra al MUDEC Oltre 60 fotografie selezionate dall’autore insieme all’installazione Common Sense composta dacirca 200 scatti e una intervista inedita, per ripercorrere la carriera di uno dei più famosi Milano, al MUDEC fino al 30 giugno 2024 Comunicato Stampa a cura diMartin Parrcon la collaborazione diMagnum Photos Il Museo … Continua la lettura di Martin Parr. “Short & Sweet”, la mostra al MUDEC

I dieci libri di fotografia più famosi

I dieci libri di fotografia da non perdere La fotografia, un linguaggio universale che cattura l’anima di un momento, ha il potere di emozionare, ispirare e farci riflettere sul mondo che ci circonda. In questa selezione raffinata e minimalista, vi presenterò opere che hanno saputo trasformare l’immagine in poesia e la luce in emozione. 1. … Continua la lettura di I dieci libri di fotografia più famosi

Berenice Abbott

Berenice Abbott

Berenice Abbott Fotografa – Springfield, 17 luglio 1898 – Monson, 9 dicembre 1991 Berenice Abbott è stata una fotografa americana di spicco, celebre per i suoi ritratti e la sua fotografia documentaristica, che ha messo in risalto il potere comunicativo, anche educativo, della stampa fotografica.  I suoi scatti hanno saputo generare un dialogo armonico e spontaneo tra il fotografo, la sua … Continua la lettura di Berenice Abbott

renato fioravanti

RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE

RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE Renato Fioravanti è stato uno dei personaggi più influenti nella storia della fotografia italiana. Nato a Sondrio nel 1900 e scomparso a Torino nel 1983, ha svolto un ruolo di primo piano nella diffusione della cultura fotografica nel nostro paese e non solo. madonna immagini Fioravanti ha iniziato la … Continua la lettura di RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE

Sandy Skoglund

Sandy Skoglund. Mondi immaginari.

Sandy Skoglund. I mondi immaginari della fotografia. 1974 – 2023 Senigallia, la Città della Fotografia, accoglie con entusiasmo una nuova mostra dedicata alla celebre artista statunitense Sandy Skoglund. La sua firma artistica la contraddistingue per la creazione di opere suggestive ed evocative, dove l’immaginazione dialoga con la realtà in un gioco di tonalità surreali e … Continua la lettura di Sandy Skoglund. Mondi immaginari.

gabriele basilico

Gabriele Basilico: Le mie città

Gabriele Basilico: Le mie città | Dal 13.10.23 al 11.02.24 A dieci anni dalla scomparsa, Milano dedica a Gabriele Basilico (1944-2013) una ampia mostra che si articola in due sedi espositive – Palazzo Reale e Triennale Milano – e rappresenta il primo grande omaggio che la città in cui Basilico è nato e ha vissuto … Continua la lettura di Gabriele Basilico: Le mie città

oliviero toscani palazzo reale

Oliviero Toscani Professione fotografo

Oliviero Toscani Professione fotografo | Apre il 24 giugno 2022 a Palazzo Reale Milano, la mostra OLIVIERO TOSCANI. Professione fotografo, la più grande esposizione mai dedicata in Italia al grande fotografo in omaggio ai suoi 80 anni. Biografia Nasce a Milano nel 1942, studia a Zurigo tra il 1961 e il 1965. Figlio del primo … Continua la lettura di Oliviero Toscani Professione fotografo

Tina Modotti Mudec: immagine della mostra

Tina Modotti al MUDEC: Donne, Messico e Libertà

Tra le più grandi interpreti femminili dell’avanguardia artistica del secolo scorso, Tina Modotti espresse la sua idea di libertà attraverso la fotografia e l’impegno civile, diventando icona del Paese che l’aveva accolta ma trascendendo ben presto i confini del Messico nella sua pur breve vita, per essere così riconosciuta sulla scena artistica mondiale. Ancora oggi … Continua la lettura di Tina Modotti al MUDEC: Donne, Messico e Libertà

Tina Modotti fotografa attivista e attrice

Tina Modotti: fotografa, attivista e attrice italiana

Assunta Adelaide Luigia Modotti Mondini, abbreviata in Tina Modotti (Udine, 1896 – Città del Messico, 1942), fu una fotografa, attivista e attrice italiana. È considerata una delle più grandi fotografe dell’inizio del XX secolo, nonché una figura di grande fascino del movimento comunista e della fotografia mondiale. Le fotografie da lei scattate in Messico, dove … Continua la lettura di Tina Modotti: fotografa, attivista e attrice italiana

Elliott-Erwitt-Dogs-Yokohama

Street Photography: 3 libri che non puoi perderti se ami la fotografia

Ti è mai capitato di passeggiare per strada ed essere colpito da qualcosa o qualcuno? Un’architettura o un volto? Provare quella irresistibile tentazione di cristallizzare un’emozione per sempre? Ecco una selezione di tre libri di immagini rubate al tempo e al caso. La Street Photography è un genere di fotografia che registra la vita quotidiana … Continua la lettura di Street Photography: 3 libri che non puoi perderti se ami la fotografia

Todd Webb in Africa scatti

Todd Webb: le fotografie perdute dell’Africa del ’50

Ritrovate nel 2015 le fotografie di Todd Webb. Le immagini da lui scattate nel continente africano raccontano di un popolo che si libera dalle catene del colonialismo. Betsy Evans Hunt non sa cosa aspettarsi quando, nel 2015, scende in uno scantinato di una casa in California. Il suo viaggio, a migliaia di miglia da casa … Continua la lettura di Todd Webb: le fotografie perdute dell’Africa del ’50

Jeanne Bertrand

Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice

Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice: nasce il 26 settembre 1880 ad Agnières-en-Dévoluy e muore il 28 ottobre 1957.E’una fotografa e scultrice francese, nota per aver vissuto con la fotografa Vivian Maier a Boston intorno al 1930. La sua famiglia emigra a New York nel 1893 e si stabilisce a Torrington, … Continua la lettura di Jeanne Bertrand, fotografa e scultrice

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

Per condividere l’articolo

Rushdie Attack ricorda l’uccisione del suo traduttore giapponese nel 1991

Hitoshi Igarashi, che ha tradotto “I versi satanici”, è stato accoltellato a morte in un’università vicino a Tokyo dove insegnava cultura islamica. Il delitto resta irrisolto.

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

TOKYO — L’attacco a Salman Rushdie nella parte occidentale dello Stato di New York venerdì ha suscitato un rinnovato interesse per i precedenti attacchi a persone collegate al suo romanzo del 1988, “I versi satanici”, incluso il suo traduttore giapponese, che è stato ucciso nel 1991.

Il traduttore, Hitoshi Igarashi, è stato pugnalato a morte all’età di 44 anni quel luglio all’Università di Tsukuba, a nord-est di Tokyo, dove insegnava cultura islamica comparata per cinque anni. Non sono mai stati effettuati arresti e il crimine rimane irrisolto.


Spazio pubblicità


Il signor Igarashi aveva tradotto “I versi satanici” per un’edizione giapponese che è stata pubblicata dopo che l’ayatollah Ruhollah Khomeini, allora il leader supremo dell’Iran, aveva ordinato ai musulmani di uccidere lo scrittore britannico di origine indiana per la rappresentazione del profeta Maometto nel libro.

Il signor Rushdie, 75 anni, che è stato operato venerdì dopo essere stato accoltellato da un aggressore a Chautauqua, New York, aveva detto nel 1991 che la notizia della morte del signor Igarashi lo aveva lasciato “estremamente angosciato”.


Spazio pubblicità


La polizia in Giappone ha detto all’epoca di non avere prove specifiche che collegassero l’attacco a “I versi satanici”. Ma i notiziari dicevano che l’editore giapponese del romanzo aveva ricevuto minacce di morte da militanti islamici e che il signor Igarashi era stato protetto per un certo periodo dalle guardie del corpo.

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

Continua la lettura dell’articolo completo cliccando qui – Fonte: NYT

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

“Scolpire gli Elementi” di Lorenzo Reina

“Scolpire gli Elementi” di Lorenzo Reina Dal 23 giugno al 15 dicembre 2024 la Fondazione La Verde La Malfa – Parco dell’Arte, in occasione del suo XVI anniversario, ospita la mostra Scolpire gli Elementi di Lorenzo Reina, a cura di Daniela Fileccia, promossa e ideata dal presidente della Fondazione Alfredo La Malfa e da Dario … Continua la lettura di “Scolpire gli Elementi” di Lorenzo Reina

Taranto Swing Festival

Dal 2020, a Taranto lo swing che non puoi perderti

Taranto Swing Festival, dal 2020, a Taranto lo swing che non puoi perderti Nel 2020 nasce a Taranto il “Taranto Swing Festival” Festival di musica anni ’30, ’40 e ’50 ma dove è impossibile non ballare! Giunto alla sua quinta edizione, propone anche per il 2024, nomi e artisti di rilievo Taranto dal 27 al … Continua la lettura di Dal 2020, a Taranto lo swing che non puoi perderti

verdi extreme

VERDI EXTREME, il bando per un  progetto di teatro musicale performativo del Teatro Regio di Parma

VERDI EXTREME, il bando per un  progetto di teatro musicale performativo del Teatro Regio di Parma calvino mostra caracalla calvino mostra caracalla VERDI EXTREME Il Teatro Regio di Parma, in collaborazione e grazie al sostegno degli International Friends of Festival Verdi, realizza per Verdi Off il Concorso Verdi Extreme, con l’obiettivo di selezionare un progetto di teatro musicale … Continua la lettura di VERDI EXTREME, il bando per un  progetto di teatro musicale performativo del Teatro Regio di Parma

la sylphide trama

La Sylphide trama

La Sylphide, la trama del primo balletto romantico calvino mostra caracalla Come era lo stile dei balletti romantici dell’epoca, le storie portavano al pubblico luoghi remoti o “esotici”: la Scozia era uno di questi in questo periodo, ed è qui che inizia la storia di La Sylphide. calvino mostra caracalla La Sylphide, I atto James … Continua la lettura di La Sylphide trama

June Preisser

Attrice, ballerina e acrobata: la poliedrica figura di June Preisser

Attrice, ballerina e acrobata: la poliedrica figura di June Preisser June Preisser è stata una star del cinema americano degli anni ’30 e ’40, ma il suo nome è caduto nell’oblio con il passare degli anni. Tuttavia, la sua vita e la sua carriera sono ancora degne di essere raccontate. Esploreremo l’infanzia di June Preisser … Continua la lettura di Attrice, ballerina e acrobata: la poliedrica figura di June Preisser

renato fioravanti

RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE

RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE Renato Fioravanti è stato uno dei personaggi più influenti nella storia della fotografia italiana. Nato a Sondrio nel 1900 e scomparso a Torino nel 1983, ha svolto un ruolo di primo piano nella diffusione della cultura fotografica nel nostro paese e non solo. madonna immagini Fioravanti ha iniziato la … Continua la lettura di RENATO FIORAVANTI, IL TEATRO DELLE MARIONETTE

madonna immagini

Madonna, la ribelle

Madonna, la ribelle Le persone non sanno ancora quanto io sia brava, ma lo scopriranno presto. Ho progettato di diventare una delle star più grandi di questo secolo Madonna madonna immagini Nel 1978, con soli 35 dollari in tasca ed il sogno di diventare una ballerina, Madonna fa il suo ingresso a New York. Decisa … Continua la lettura di Madonna, la ribelle

post modern dance

Dalla ribellione al movimento: l’evoluzione del post-modern dance

Dalla ribellione al movimento: l’evoluzione del post-modern dance La post-modern dance ha avuto origine negli anni ’60, in risposta alle tecniche di danza tradizionale e al rigore del balletto. Tra i fondatori della post-modern dance troviamo artisti come Merce Cunningham, Trisha Brown, Yvonne Rainer e Simone Forti. Questi ballerini hanno sviluppato una nuova forma di … Continua la lettura di Dalla ribellione al movimento: l’evoluzione del post-modern dance

the book of life, immagine delle artiste del Rwanda che salta

“The book of Life” , spettacolo di danza e musica dell’attivista ruandese Odile Gakire “Kiki” Katese

The Book Of Life – KIKI KATESE Sembra cupo, ma il tono è clemente. Intreccio dentro e fuori lo spettacolo è una favola di animali, illustrata con proiezioni ritagliate di Sean Frey e Kristine White, che traccia un viaggio metaforico dall’oscurità alla luce. È una leggerezza esemplificata dai tamburini, che cantano in gioiosa armonia, simbolo … Continua la lettura di “The book of Life” , spettacolo di danza e musica dell’attivista ruandese Odile Gakire “Kiki” Katese

“Dancing With Myself”, sulla NBC

“Dancing With Myself”, sulla NBC, mostra la profonda influenza della sfida della danza sulla cultura popolare, anche se la sua presa su TikTok si è allentata. Anche per gli standard sbalorditivi delle competizioni per talenti televisivi, “Ballando con me stesso” crea una scena impressionante. Due file impilate di cubi delle dimensioni di una stanza, rifiniti … Continua la lettura di “Dancing With Myself”, sulla NBC

Imparare a ballare il tango, l'immagine mostra un ballerino di tango di Buenos Aires

Imparare a ballare il tango: non è mai troppo tardi e ci si può anche innamorare

Imparare a ballare il TANGO Non è mai troppo tardi è una serie su persone che decidono di perseguire i propri sogni alle proprie condizioni. Nancy Cardwell ha fatto due grandi cambiamenti nella sua vita. La prima è stata lasciare il suo lavoro come redattrice di giornali di alto livello a New York per fare … Continua la lettura di Imparare a ballare il tango: non è mai troppo tardi e ci si può anche innamorare

“Anche i principi possono essere asiatici”: un ballerino rompe le barriere nel balletto

Chun Wai Chan DANCER Chun Wai Chan dancer Di recente, in una sonnolenta mattina d’estate, un gruppo di circa 50 ballerini del New York City Ballet si è riunito all’interno di una soleggiata sala prove al Lincoln Center e si è stirato. Erano tornati da tre settimane di riposo ed erano tornati in classe aziendale, … Continua la lettura di “Anche i principi possono essere asiatici”: un ballerino rompe le barriere nel balletto

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

Annelisa Alleva

La nostalgia è il peso di cui consiste,
il mare che lo nausea,
rende capace di resistere e mancare,
possiede come scrigno la chiave,
circonda come toga leggera,
fortifica e estenua.
Il tappeto della sua voce
Quando scende e si posa.

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

“Caratteri” di Annelisa Alleva, Ed. Passigli, Collana Passigli poesia, anno di edizione 2018

Finalista del premio Viareggio-Rèpaci 2019 per la Poesia.

“Caratteri” è una raccolta molto composita: oltre alla sezione che le dà il titolo, e alle poesie dei cicli ‘Bogliasco’, ‘Madre’, ‘Sogni’, ‘Georgia’, troviamo epigrammi, haiku e persino le prose di viaggio di ‘Magneti cinesi’; il lettore assiste così all’esemplare dispiegarsi dell’ispirazione di Annelisa Alleva nei suoi diversi versanti espressivi.

«Poesia sempre vera e mai banale»: così Franco Loi ha definito la poesia di Annelisa Alleva; mentre Roberto Mussapi ha posto l’accento sulla sua voce «forte e inconfondibile», aggiungendo che «la sua è poesia d’amore, della natura, dell’avventura nel tempo, del bruciare delle cose, insomma una poesia impetuosa come un vento che sollevi l’anima del mondo. Il paesaggio, gli interni, si scompongono come in un mosaico bizantino, per ricomporsi in un movimento nel quale sentiamo il gorgoglio dell’acqua e il crepitare del fuoco, la forza che brucia in noi e ci fa vivere».
.

Collana Passigli Poesia

L’amministratore del sito non percepisce alcuna ricompensa per i libri consigliati in questo articolo! La selezione dei testi è frutto della ricerca svolta da parte dell’autore dell’articolo.

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio


Spazio pubblicità


Pubblicazioni

Mesi (Galleria Centofiorini, 1996)
Chi varca questa porta e altre poesie (Il Bulino, 1998)
Lettera in forma di sonetto (Il Labirinto, 1998)
Astri e sassi (Atelier Arte, 1999)
Aria di cerimonia (Galleria Centofiorini, 2000)
L’oro ereditato (Il Labirinto, 2002)
Istinto e spettri (Jaca Book, 2003)
La casa rotta (Jaca Book, 2010, Premio Sandro Penna)
Caratteri (Passigli, 2018)

Ha tradotto classici dal russo:
Anna Karenina, Mondadori, 1997;
i Romanzi e racconti di Puškin, Garzanti, 1990)

curato un’antologia di poeti russi contemporanei (Poeti russi oggi, Libri Scheiwiller, 2008).


Spazio pubblicità


Bio

Nasce a Roma nel 1956, traduttrice, poetessa, scrittrice di racconti e saggista, alla fine degli anni 80 sposa Ruggero Savinio – pittore e scrittore.
I suoi testi sono tradotti in russo e serbocroato.

E’ stata allieva di Angelo Maria Ripellino, ha soggiornato all’estero, prima e dopo la laurea in lingua e letteratura russa, con borse di studio: in Cecoslovacchia, a Berlino e a Praga; in Russia, a San Pietroburgo; in Polonia, a Varsavia; e in Macedonia, a Ohrid.

Ruggero Savinio – pittore e scrittore

C’è ancora domani, regia di Paola Cortellesi ha conquistato un totale di 19 nomination. Per le premiazioni della 69ma edizione dei Premi David di Donatello dovremo aspettare il prossimo 4 maggio

Street Photography: 3 libri che non puoi perderti se ami la fotografia

Ti è mai capitato di passeggiare per strada ed essere colpito da qualcosa o qualcuno? Un’architettura o un volto? Provare quella irresistibile tentazione di cristallizzare un’emozione per sempre? Ecco una selezione di tre libri di immagini rubate al tempo e al caso.

La Street Photography è un genere di fotografia che registra la vita quotidiana in un luogo pubblico. I fotografi di strada non hanno necessariamente in mente uno scopo sociale: preferiscono isolare e catturare momenti che altrimenti potrebbero passare inosservati. Inquadratura e tempismo sono le caratteristiche fondamentali quest’arte. Cogliere un preciso momento di vita quotidiana ricco di pathos.
Tuttavia la fotografia di strada può, con i presupposti sopra citati, facilmente entrare a far parte di altri generi come ad esempio il fotogiornalismo, la fotografia di denuncia sociale, la rappresentazione per immagini di un determinato contesto al fine di dare forza al testo che lo racconta e lo descrive.


Henri Cartier-Bresson

TITOLO:Il Secolo Moderno
EDITORE: Contrasto

24×30,5 cm
376 pagine
110 fotografie a colori e 352 fotografie in b/n

Un saggio approfondito di Peter Galassi offre una nuova interpretazione della visione panoramica della fotografia di Cartier-Bresson, dalle sue innovazioni surrealiste dei primi anni Trenta, fino alla sua carriera di fotogiornalista professionista dopo la Seconda guerra mondiale.
Un itinerario dettagliato, corredato da sbalorditive cartine degli incessanti e frenetici viaggi del fotografo, assieme a una cronologia illustrata dei suoi reportage per le riviste, rivoluzionerà lo studio e l’apprezzamento di uno dei grandi patrimoni della fotografia.



Vivian Maier

Vivian Maier

TITOLO:Vivian Maier fotografa
EDITORE: Contrasto

Autore John Maloof

25,7 x 28,cm
136 pagine
108 fotografie in b/n
Traduzione Davide Vergnano

Dopo la consacrazione del fenomeno anche in Italia, e il successo della mostra a Forma Meravigli, Contrasto pubblica Vivian Maier. Fotografa, il primo libro dedicato al lavoro della fotografa bambinaia più nota dei nostri giorni.
Oggi possiamo ammirare queste fotografie grazie al lavoro di John Maloof, che ha riportato alla luce, alcuni anni fa, la straordinaria opera della Maier.
Introdotto da un testo di Geoff Dyer, Vivian Maier. Fotografa ha avuto il merito di aver presentato per la prima volta al pubblico internazionale una raccolta di oltre cento immagini provenienti dallo sterminato archivio fotografico di questa sorprendente fotografa di strada.

–> Vivian Maier – Bio


Elliott Erwitt

Elliott-Erwitt-Dogs-Yokohama

TITOLO:Fotografie Ritrovate, Non Perse
EDITORE: Contrasto

FORMATO: 21,5×29 cm
CONFEZIONE: cartonato
PAGINE: 232
FOTOGRAFIE: 173

TITOLO:Fotografie Ritrovate, Non Perse

Fotografie ritrovate, non perse è una raccolta di 170 foto inedite del grande maestro Elliott Erwitt selezionate da lui in persona di recente. Immagini scattate nel corso di più di 60 anni: la prima è del 1947, l’ultima del 2010.
Nel 2018, a 90 anni appena compiuti, Elliott Erwitt decide di rimettere mano ai suoi archivi cercando immagini mai pubblicate o solo vecchie vedute dimenticate, qualcosa che meritava di essere ritrovato e non perso. Per quasi due anni Erwitt ha visionato circa 600.000 immagini scattate nel corso della sua lunga e straordinaria carriera: da quelle scattate ad appena 17 anni e sviluppate nel bagno di casa fino ai più recenti incarichi in Scozia e Cuba. Mettendo da parte gli scatti più celebri e riconoscibili, con ormai alle spalle una carriera costellata di riconoscimenti e successi, Erwitt decide di guardarsi indietro e con gli occhi di oggi scoprire in vecchie immagini significati nuovi, invisibili quando erano state originariamente scattate.


L’amministratore del sito non percepisce alcuna ricompensa per i libri consigliati in questo articolo! La selezione dei testi è frutto della ricerca svolta da parte dell’autore dell’articolo.


Link utile: Contrasto Editore


Marketing delle arti e della cultura

Marketing for art and culture

Marketing de les artes y cultura

Marketing de arte e cultura

Commercialisation des arts et de la culture

Keith Haring: la biografia a fumetti di uno degli artisti – icona del secolo scorso

Keith Haring: la biografia a fumetti di uno degli artisti – icona del secolo scorso


L’iconico artista pop Keith Haring prende vita per i giovani lettori in questa biografia illustrata da Robert Neubecker e scritta dalla sorella di di Keith, Kay Haring.

Libro Titolo: Keith Haring the boy who just kept drawing
Editore:Dial Books for Young Readers – 2017
Autore: Kay Haring
Illustratore: Robert Neubecker
Keith Haring: The Boy Who Just Kept Drawing | Scheda del libro




Questo libro unico nel suo genere esplora la vita e l’arte di Keith Haring, dalla sua infanzia attraverso la sua ascesa meteorica alla fama.
Fa luce sulla grande umanità di questo importante artista, sulla sua preoccupazione per i bambini e sul suo disprezzo per il mondo dell’arte dello stabilimento.
Le riproduzioni delle opere d’arte di Keith compaiono in scene coraggiosamente rese da Robert Neubecker.
Un libro che i fan di Keith Haring di tutte le età ne apprezzeranno.
Ma soprattutto fonte di grande ispirazione per tutti coloro che vogliono immergersi nel mondo di Keith Haring.



Kay Haring è la sorella minore di Keith Haring.
È moglie, madre, scrittrice, escursionista, amante dell’arte e meraviglie della natura.
Kay ha trascorso molti anni sia lavorando sia facendo volontariato per organizzazioni no profit, gestione e raccolta fondi.
Ha ricoperto posizioni dirigenziali per una vasta gamma di organizzazioni non profit, molte legate all’arte.
È interessata a condividere storie di saggistica con i bambini che sono fonte di ispirazione e stimolante. Kay vive tra la California meridionale, le Hawaii e lo Utah, ma il suo cuore risiede in Pennsylvania.
Questo è il suo primo libro illustrato.



Robert Neubecker è un pluripremiato illustratore il cui lavoro è apparso su The New York Times, Time Magazine, Newsweek, The Chicago Tribune, The Wall Street Journal e praticamente su tutte le riviste in stampa.
Robert ha vinto il prestigioso Key Award 2004 per il miglior poster comico per il film Sideways.
Ha insegnato alla School of Visual Arts di New York, BYU e all’Università dello Utah.
Ex-newyorkese, Robert attualmente vive al fianco di Iron Mountain a Park City, nello Utah. È sposato con due figli adolescenti e vive nei boschi ai margini della città con un sacco di cani e gatti e anche qualche alce che si avvicina al suo giardino per mangiare.



Leggi anche

[grid_plus name=”IllustrazioneFumetto”]


La graphic novel che racconta la vita dello scrittore George Orwell

La graphic novel che racconta la vita dello scrittore George Orwell







Eric Arthur Blair, meglio conosciuto con il nome di penna George Orwell, fu un autore e giornalista inglese.
Nasce nel Bengala nel 1903 e muore in Inghilterra nel 1950. Celebre come scrittore, critico e commentatore politico e culturale, Orwell è uno dei saggisti di lingua inglese più ammirati del XX secolo.
È noto soprattutto per due romanzi critici sul totalitarismo in generale e sullo stalinismo in particolare: La Fattoria degli animali e 1984. Entrambi scritti e pubblicati verso la fine della sua vita, rispettivamente nel 1946 e nel 1949.








Dopo aver terminato gli studi in Inghilterra, torna in India dove si arruola nella polizia imperiale di Birmania.
Successivamente la sua vita si sposta in Europa, tra Parigi e Londra, arrangiandosi con diversi lavori e patendo spesso di misera fame.
Indaga la società industriale, attaccando fortemente il capitalismo, la chiesa cattolica e i regimi dittatoriali cioè tutte quelle forme di sopraffazione che disorientano e affannano la società moderna. Partecipa alla guerra civile spagnola e nel frattempo si ricrede sul comunismo russo, da qui La fattoria degli animali del 1946.
Ma è nel 1949, un anno prima della morte che scrive 1984, il suo ultimo romanzo, una visione cupa e opprimente del futuro.








Sempre attuale, nostro malgrado, ancora oggi, a settanta anni dalla morte di Orwell, leggere e conoscere la sua opera. Ancora prima dell’opera, l’uomo che ha saputo interpretare il futuro attraverso la Londra di metà secolo scorso con 1984 e alla sua invenzione profetica del Big Brother anticipando il controllo dei media, di Internet e della manipolazione dei dati personali.
La sua vita, affascinante quanto i suoi libri, sono ancora oggi oggetto di scrupolosa ricerca e fascino tanto da portare Pierre Christin a celebrarlo ancora una volta con la sua arte di fumettista contemporaneo in un libro edito da Edizioni Ippocampo.
Una graphic novel che porta la firma di un promettente Sébastien Verdier oltre che da artisti di spessore come
Juanjo Guarnido
e Enki Bilal.












[grid_plus name=”IllustrazioneFumetto”]