Castello Sforzesco Storia, i Visconti e gli Sforza di Milano

Castello Sforzesco Storia – Indice

Il Castello di Milano – un tempo chiamato di Porta Giovia, perchè addossato alla tratta del recinto della città nella quale si apriva la porta di tal nome — trae la sua origine dalla ripartizione che, alla morte di Matteo Visconti nel 1355, venne fatta del dominio di Milano, fra Bernabò e Galeazzo II.

1. Il Castello e i primi Visconti

Dal 1277 al 1447 Milano fu governata da esponenti della famiglia Visconti, i quali vantano già un’ascendenza comitale. Il primo governante nell’albero genealogico della famiglia Visconti fu Ottone Visconti, detto Ottorino, (1207-1295), arcivescovo e Signore di Milano.
Nel ruolo di Signore di Milano, a Ottone Visconti seguiranno, in ordine temporale, Matteo I, Galeazzo I, Azzone, Luchino e Giovanni, fino ad arrivare ai figli di Stefano Visconti. Quest’ultimi, Matteo II, Galeazzo II e Bernabò si succedono ai ruoli di Vicario e Signore di Milano. Ed è proprio qui, in questo punto della storia che si può iniziare a parlare del Castello Sforzesco e cioè molto prima dell’arrivo della Dinastia degli Sforza da cui prende il nome attuale. Stefano Visconti (1288-1327) ebbe tre figli: Matteo II, Galeazzo II e Bernabò

2. Tutta la storia del Castello – scarica qui!

3. Castello Sforzesco Storia – Link Utili

albero genealogico della famiglia Visconti

CostruzioneXV secolo da Francesco Sforza, duca di Milano. Il complesso fortificato è stato costruito sulle rovine del Castello di Porta Giova di epoca romana
Arcivescovo Ottone Visconti
Battaglia di Desio
Napoleone della Torre
Matteo II Visconti
Galeazzo II Visconti
Bernabò Visconti
Porta Giovia Romana
Diocleziano
Milano romana
Milano capitale Romana dell’Impero Romano d’Occidente
Palazzo Reale
Aurea Repubblica Ambrosiana
Bianca Maria Visconti
1903-1920Ha ospitato Galleria d’Arte Moderna
1906-1999Ha ospitato la Scuola superiore d’arte applicata all’industria
Ad oggi ospita diverse istituzioni culturali oltre a molteplici mostre temporanee ed aventi artistici
Pinacoteca del Castello Sforzesco
Museo archeologico, nelle due sezioniː Museo della Preistoria e Museo egizio
Museo d’arte antica
Museo Pietà Rondanini – Michelangelo
Museo degli strumenti musicali
Museo dei Mobili e delle Sculture Lignee
Civiche Raccolte d’Arte Applicata
Raccolte Extraeuropee
Archivio Storico Civico e Biblioteca Trivulziana, che conserva fra l’altro il Codice Trivulziano di Leonardo da Vinci
Biblioteca d’Arte
Civico Archivio Fotografico di Milano
Civica raccolta delle stampe Achille Bertarelli
Civico Gabinetto dei Disegni
Libreria del Castello
CASVA (Centro di Alti Studi sulle Arti Visive)

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.